ser más productivo

Il segreto per essere più produttivo quando sei sopraffatto dal lavoro

Inizia la giornata con il suono della sveglia. La spegni, rifletti sul fatto che dovrai far fronte a un nuovo giorno e ti alzi pront@ a divorartelo…ma il solo pensiero di quello che ti aspetto lungo la giornata ti fa sentire già scarico.
Tranquill@!Ti raccontiamo il segreto per essere più produttivo quando sei sopraffatt@ dal lavoro.

ser más productivo 300x200 - Il segreto per essere più produttivo quando sei sopraffatto dal lavoro

Quello stato di agitazione, angoscia, stress e insoddisfazione quando non riusciamo a fare tutto, è abituale, ma anche normale.

Però quando arriviamo a questo punto entriamo in una dinamica tale per cui le circostanze ci trascinano, perdiamo il controllo e semplicemente non siamo felici.
Né sul lavoro né nella vita.

È se c’è qualcosa di certo quando entriamo in queste dinamiche è che in questo stato ottenere risultati che ci facciano sentire bene e realizzati è una missione quasi impossibile.

Con questo post non pretendiamo offrirti miracoli. Né ti daremo trucchi e consigli che ti aiutino a fare più cose di quelle che stai già facendo. La nostra intenzione è quella di parlarti di queste semplici strategie che abbiamo provato e che sappiamo funzionare.

Come essere più produttivo quando hai troppo lavoro

Il primo passo per essere più produttivo: levati dalla testa che devi lavorare più ore.

Passo numero due: abbandona l’idea che devi fare più sforzi.

Passo numero tre: convinciti che hai bisogno di costanza e perseveranza, non di stress e tensione.

E finalmente devi essere cosciente di quello che fai quando stai lavorando, essere cosciente di dove si trova la tua mente quando lavori…e per questo la cosa migliore e più efficace che puoi fare è quella di osservarti.

Prendi coscienza di quello che stai facendo e di quello che stai pensando mentre lavori.
E quando ti rendi conto che la tua mente sta viaggiando o divagando fai una pausa e poi torna alle tue attività.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *